Blog | tutorial

Condividere i calendari di Google

tutorial

Creare e condividere calendari di Google Calendar con altri utenti è un’opzione utilissima per chi desidera far visualizzare i propri appuntamenti ed eventi a colleghi di lavoro, dipendenti o soci della propria attività. E sono tutti associabili al proprio account Memofly.

Vediamo insieme come funziona.

All’interno del proprio Google Calendar, nel menù laterale, accanto alla voce “Altri calendari” c’è un “bottone “+”: selezionandolo, compaiono diverse scelte, tra cui “Crea nuovo calendario”.

In questa nuova pagina è possibile inserire il nome, la descrizione e il fuso orario di riferimento. Definite queste opzioni, bisogna cliccare in basso sul bottone “Crea calendario”.

Una volta creato (ci vorrà qualche istante), sempre in basso compare la scritta “Configura” (nel piede della pagina, compare per alcuni secondi in attesa di vostra interazione con il tasto, altrimenti scompare poco dopo) e, una volta selezionata, si apre una nuova pagina con altre opzioni.

È possibile accedere alla stessa sezione cliccando su “Indietro” in alto a sinistra e nuovamente nella sezione “I miei calendari”: qui, accanto al nome del nuovo calendario, bisogna fare clic sui tre puntini verticali che compaiono al passaggio del mouse e poi su “Impostazioni e condivisione”.

Nella pagina di riferimento, oltre ciò che abbiamo già inserito, troviamo altre opzioni come “Accetta automaticamente gli inviti“. Qui si può scegliere l’impostazione più adatta al proprio spazio:

  • “Accetta automaticamente inviti che non siano concomitanti”: chi è autorizzato a visualizzare tutti i dettagli dell’evento accetterà l’invito a ogni nuovo evento se non sono presenti altri eventi pianificati per lo stesso momento.
  • Aggiungi automaticamente tutti gli inviti al calendario: tutti gli inviti vengono visualizzati sul calendario, anche se alcuni di essi potrebbero essere relativi a eventi che si verificano alla stessa ora.
  • Non mostrare inviti: il calendario funziona esattamente come un calendario non condiviso. Puoi creare eventi, inviare inviti e scegliere chi può visualizzarli.

Più in basso, in “Autorizzazioni all’accesso” si può scegliere se rendere pubblico (a chiunque) il calendario…

oppure se condividerlo con determinati indirizzi email, da aggiungere, poco sotto, nella sezione “Condividi con persone specifiche“. Gli indirizzi email che si vogliono inserire devono essere di Gmail

Ancora più in basso si possono impostare altre opzioni come le “Notifiche generali” per ogni tipo di evento presente nelle agende.

A questo punto non resta che creare calendari diversi a seconda del tipo di appuntamenti da fissare (un centro estetico potrebbe identificarli a seconda sella tipologia, come “Cerette”, “Ciglia” o “Massaggi”) oppure in relazione ai propri dipendenti (uno studio dentistico potrebbe creare un calendario per ogni dottore e visualizzarlo con colori diversi).

In ogni caso, qualsiasi tipo di calendario di Google Calendar sarà poi utilizzabile automaticamente sul proprio account Memofly, senza bisogno di aggiungere o modificare ulteriori opzioni.

Condividi questo articolo!

Menu